Numero unico prenotazioni 3347299191 - 0184541444 segreteria@podomedica.it

Le opinioni dei nostri pazienti, aspetto anche la tua.

Questa è la pagina dedicata alle discussioni , ai commenti, alle opinioni dei miei pazienti e non, tutte le vostre curiosità e gli eventuali dubbi.   Raccontate qui, le vostre storie e le vostre personali peripezie alla ricerca di una soluzione duratura, delle malattie e sofferenze, affinché anche altri possano beneficiare delle vostre esperienze e intraprendere terapie idonee ed adatte ai loro bisogni, terapie, che agiscano sulle cause e non solo sui sintomi.
Prof. Dr. Luca Avagnina  Podomedica

42 Commenti

  1. Walter

    Buongiorno Dottore,
    volevo pubblicare la mia esperienza, ed approfittare per ringraziarla e salutarla.

    2016 Agosto : inizio delle mie vacanze estive, non mettevo il plantare… mi sono beccato subito 2 attacchi di dolore acuto alla schiena con tanto di blocco, li ho risolti con punture di voltaren e muscoril.

    Dopo 3 mesi mal di schiena persistente ma non più acuto.

    Dicembre 2016

    Riacutimento del dolore alla schiena con blocco totale, ho trascorso 2 mesi a prendere FANS ed addirittura oppiacei (tra-madol) ero costretto a camminare con le stampelle.

    Ho fatto la tecar, ma la situazione e’ peggiorata… 3 sedute senza alcun risultato.
    Il mio medico di famiglia mi ha quindi mandato dal neurologo che ha prescritto RMN che ha dato come esito un ERNIA L4-L5.

    Mi dovevo operare…. quindi visita chirurgica, intervento fissato nei successivi 15 giorni.

    Ma forse la paura dell’intervento mi ha fatto ricordare dei plantari vecchi di 5 anni, fatti presso lo studio del Prof. Avagnina, ho provato a rimetterli tutti i giorni.

    Al secondo giorno il dolore era diminuito nettamente.

    A questo punto, ho annullato l’intervento e rifatto i plantari, dopo circa 5 giorni il dolore era totalmente sparito.

    Da allora ad oggi sono passati dei mesi, beh … non ho mai più avuto mal di schiena.

    Cordiali saluti.

    Walter

    Rispondi
    • Prof. Luca Avagnina

      Buon pomeriggio Walter,
      grazie, fa molto piacere leggere la tua testimonianza, importante per il nostro lavoro podoiatrico e per tutti gli utenti che ci leggono dal blog.
      Cordiali saluti.
      Prof. Luca Avagnina

      Rispondi
  2. Francesca

    Sono stata visitata dal prof. Avagnina presso la Life Clinic di Milano.
    Non avrei mai pensato che l’utilizzo di plantari potesse risolvere il problema che avevo da anni.
    Evidentemente non si tratta di “comuni” plantari e sono felice di aver ripreso a correre senza dolori alla schiena. Grazie!

    Rispondi
    • Prof. Luca Avagnina

      Buon pomeriggio Francesca,

      grazie per la sua recensione, sono felice che i nostri plantari ( podortotici ) abbiano, anche nel suo caso, dato un ottimo risultato.

      Grazie e cordiali saluti.

      Prof. Luca Avagnina

      Rispondi
    • Alfredo

      Egregio professore Avagnina mi chiamo Alfredo e ho 41 anni..
      Da quando avevo 11 anni soffro di grave IVC trattata chirurgicamente con la rimozione delle due safene…
      La situazione ormai a livello circolatorio è ormai compromessa.
      Le volevo chiedere senza mezzi termini fino a che punto nel mio caso può essere utile l’uso quotidiano di un
      plantare flebologico?

      Rispondi
      • Prof. Luca Avagnina

        Gentile Alfredo, purtroppo non si ha la bacchetta magica ma è ampiamente dimostrato che un plantare migliora senz’altro questo tipo di problema, non so quantificarle il quanto, ma i pazienti in cura da noi inviati da specialisti flebologi ed angiologi, hanno indicato miglioramenti. La invito a vedere anche questa intervista che ho rilasciato a Medicina33 riguradante queste patologie. https://www.youtube.com/watch?v=b9vwOtgxz3Y

        Cordiali saluti.

        Prof. Luca Avagnina

        Rispondi
  3. Marzia

    Gentile Professore,
    volevo ringraziarla anche sul suo blog, per tutto quello che ha fatto e sta facendo per me, insieme allo staff di Sanremo.
    Finalmente dopo anni, sono riuscita a stare bene con i suoi plantari e soprattutto ad evitare un fastidioso intervento chirurgico.

    Le auguro buon lavoro, saluti a tutto lo staff,

    Marzia

    Rispondi
    • Prof. Luca Avagnina

      Buon pomeriggio Marzia,
      per me e per il mio staff è sempre un piacere leggere commenti come il suo.

      Buona estate, cordiali saluti.

      Prof. Luca Avagnina

      Rispondi
  4. A:Cherchi:.

    Sono un medico non più giovanissimo (espressione politicamente corretta)..Pratico la corsa dall’età di 13 anni (fondo e mezzofondo ) . Dal 2004 ho ripreso le competizioni a livello amatoriale, con molte interruzioni dovute al dolore alle articolazioni metatarso falangee (degli alluci ) ormai usurate, forse anche per”l’alluce valgo ” bilaterale..
    Alla ricerca di plantari che mi alleviassero il dolore sono ricorso a diversi centri di rinomata esperienza.,..con risultati modesti o peggiorativi.. Materiali troppo morbidi o rigidi o male assemblati. Per rendere l’idea della gravità del mio problema trascrivo il referto radiografico del piede destro, del 28/9/2011.. “Significativi aspetti degenerativi metatarso falangei del primo raggio con scomparsa della rima articolare ed addensamento delle superfici articolari” Da qui la decisione di smettere di correre..Nel luglio 2012 il controllo dal Prof..Avagnina. con l’unico obiettivo di attenuare i dolori almeno durante la camminata..Con mia meraviglia una visita finalmente accurata, anche posturale,durata oltre un’ora e conclusa con l’insperato incoraggiamento a riprendere la corsa.. Cosi ripresi gli allenamenti (3-4 volte la settimana) e da allora non ho più smesso..Nel Marzo 2014 la mia prima maratona ,terminata senza alcun dolore o fastidio..Certamente non riavrò sane le articolazioni ormai degenerate..Il danno è progressivo lo so bene.So che il beneficio ricevuto(ma con giudizio mi accontenterò delle maratonine ) è reale,non dovuto a suggestione che in questo campo non ha alcuno spazio..Ho appreso inoltre che fare dei plantari richiede grande capacità medica e non il semplice uso di sistemi computerizzati .. Per finire ancora un grazie di cuore al Prof.:Avagnina da sportivo e da…..medico.. .

    Rispondi
    • Prof. Luca Avagnina

      Gentile Dr. Cherchi,
      fa infinito piacere leggere il Suo commento, sia a me che a tutto il mio staff.
      Approfitto per ringraziarla e per salutarla cordialmente,

      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  5. Ornella

    Buongiorno Dottore
    Lo scorso aprile sono stata sottoposto all’intervento per la correzione del 4° dito a martello bilaterale del piede.
    Quando ho tolto le fasciature mi sono accorta che le dita erano più corte, premetto che il chirurgo non mi aveva parlato di rimozione delle falangi e che le stesse risultano dritte nelle radiografie precedenti all’intervento.
    Praticamente ora ho il 4° dito uguale al mignolo e questo mi crea anche difficoltà nella guida visto che manca l’appoggio completo delle dita sui pedali.
    Mi può gentilmente dare il suo parere?
    Grazie

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Ornella,

      premesso che dovrei vedere le rx del prima e del dopo intervento, dovrei anche sapere cosa le era stato proposto come intervento dal consenso informato ed inoltre avere in mano la cartella clinica per capirne la descrizione.

      Premesso tutto ciò, Lei capirà bene che dare risposte generiche non avrebbe senso, ne sarebbe corretto nei suoi confronti e nei confronti di chi ha effettuato l’ operazione.

      Se ha piacere posso riceverla in visita e valutare con lei tutte queste variabili.

      Grazie e cordiali saluti.

      Prof. Dr. Luca AVAGNINA
      Podoiatra Podologo Posturologo
      Presidente Onorario SIPo
      Società Italiana Podologia & Podoiatria

      Rispondi
  6. katia

    Buongiorno, c’è mia madre di 76 anni, quattro anni fa ha subito un trauma al piede la parte laterale , provocando l’alumne valgo un peggioramento..no riesco a trovare un professionista di alto livello che possa risolvere il problema. .ne abbiamo girati molti..sono dell’Abruzzo. Katia

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Buongiorno Signora Katia,
      per poterle dare una risposta serie e sopratutto più risolutiva del problema ho la necessità imprescindibile di poter visitare la signora in quanto per me non esistono cure per un alluce valgo ma cure per una persona che ha un alluce valgo.
      Per tale fondamentale motivo devo poter conoscere tutte le variabili che hanno reso quell’alluce valgo cercandone per quanto possibile di analizzarne a fondo le possibili cause su cui poter agire e scegliere di conseguenza la terapia più adatta è più efficace.

      Visitando io in tutta Italia se lo desidera potrà mettersi in lista di attesa per visitarla nella sede e nella data più comoda.

      Grazie per la fiducia accordatami.

      Cordiali saluti,

      Prof. Luca Avagnina

      Rispondi
  7. maria

    Gentile Dottor AVAGNINA,
    dopo 18 anni che porto plantari e aver messo placchetta in bocca da circa 20 anni tutte le notti, anche portando tutte due non mi sentivo bene ero sempre stanca e la mandibola mi faceva comunque male a volte, era difficile stare in piedi ferma,
    una sera disperata ho fatto ricerca da internet su PODOLOGIA e fra i tanti ho avuto l’ispirazione di rivolgermi a lei perché mi sembrava che la sua cura fosse la più completa,
    ho fatto prima visita il 22 aprile 2016 ( sono stata subito soddisfatta per la sua gentilezza, disponibilità e grande competenza ) dopo 10 giorni ho indossato i nuovi plantari mi sono sentita subito meglio, la vita è cambiata e a distanza di due mesi non ho più bisogno della placchetta di notte cammino meglio e più sicura,
    ringrazio per i suoi consigli e le sue cure, un grazie anche a chi costruisce i plantari con cura,
    cordiali saluti
    Maria
    ,,

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Maria,

      fa molto piacere leggere il Suo commento, sia a me che a tutto il mio staff.

      Approfitto per ringraziarla e per salutarla cordialmente,

      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  8. Roberto

    Buongiorno, vorrei sapere dopo 7 giorni da un intervento di rimozione parziale dell’unghia se si possono indossare delle scarpe comode e larghe

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Roberto,
      in linea di massima la risposta è si. Però dipende dal tipo di intervento subito. Quindi fa fede quello che le viene consigliato dal professionista che le ha eseguito il taglio.

      Cordiali saluti.

      Rispondi
  9. Eleonora Locorotondo

    Salve, sono una ragazza di 17 anni e solo tre giorni fa ho affrontato un intervento di onicocriptosi, e sono soddisfatta e felice. Il dottor Avagnina e la sua equipe sono stati davvero fantastici.. dopo aver subito altri due interventi non risolutori ed essere stata terrorizzata ed impaurita, questo intervento mi è sembrato un sogno. Il dottor Avagnina mi ha da subito tranquillizzata e rassicurata. È ancora presto per vedere la riuscita dell’intervento (ma sono sicura che questa sia la volta giusta) per questo scriverò in seguito.
    Cordiali saluti, Eleonora.

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Eleonora,
      grazie per i tantissimi complimenti.
      Siamo soddisfatti di leggere il suo commento ed a nome mio e del mio staff le invio i piu’ cordiali saluti e sinceri auguri di pronta guarigione.

      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  10. Michela

    Ho convissuto per anni con un problema di onicocriptosi. I medici incontrati in precedenza mi hanno proposto soluzioni fortemente invalidanti, degenza e tempi di recupero lunghi, risultati per nulla definitivi.
    In cerca di un’altra soluzione mi sono imbattuta per mia fortuna nel sito “Podomedica”.
    Il Prof. Avagnina si è dimostrato fin dal primo contatto telefonico, cordiale, disponibile, esaustivo nelle spiegazioni e convincente nell’illustrare modalità, tempi e possibilità risolutive dell’intervento.
    Ho così risolto un problema che ai più potrebbe sembrare banale, ma che, trascinato per anni, non lo è affatto. Dimenticare il dolore, l’imbarazzo, e poter trascorrere la prima estate a piedi nudi non ha prezzo.
    Per tanto sento di ringraziare il Prof. Avagnina e tutto lo staff, dalla responsabile delle relazioni con i pazienti, alla Dottoressa Antonella Chiaravalloti, che mi ha seguita nel pre e post intervento con scrupolosità, disponibilità e grande professionalità. Grazie!
    Un cordiale saluto a Lei ed allo staff..
    Michela

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Michela,
      sono molto contento di leggere il suo commento, la buona riuscita dei nostri interventi fa di noi persone felici e soddisfatti ! A nome mio e di tutto il mio staff, le porgo un cordialissimo saluto.

      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  11. Luigina Lucentini

    Vorrei lasciare anch’io la mia testimonianza.
    Ho fatto la visita dal Dottor Avagnina il 30/7/2015 dopo tre anni che cerco tra vari ortopedici di risolvere il mio problema di fascite plantare al piede dx. Finalmente dopo tanto peregrinare ho trovato un medico serio, scrupoloso che si dedica totalmente al paziente e al suo problema.
    Ora, che porto i suoi plantari , posso dire di stare notevolmente meglio e credo che tra non molto starò BENE. Un ringraziamento, dovuto al Prof. Avagnina e a tutto il suo staff per l’impegno la serietà e la professionalità che mettono nello svolgere il loro lavoro.
    Grazie di Cuore.
    Luigina Lucentini da Roma.

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Luigina,
      sono molto contento e soddisfatto di leggere il suo commento ed a nome mio e del mio staff le invio i miei piu’ cordiali ringraziamenti e saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  12. massimo cioffi

    Ho fatto da poco la prima visita dal Prof. Avagnina e sono già così soddisfatto da dover lasciare la mia prima testimonianza. Sono appena arrivati i plantari da lui fatti, e visto il caso un po particolare che contraddistingue la mia problematica, che mi sta facendo travagliare da più di cinque anni con dolori a entrambi i fasci plantari, aggravati da cure pregresse dovute a un problema oncologico di cui ho sofferto, che mi hanno reso la vita molto ma molto complicata, voglio iniziare a raccontare la mia storia, salutando con affetto il prof.e il suo meraviglioso staff.

    Sono contentissimo dei plantari… mai visti simili.. dopo averne buttati a decine fatti in tutti i centri migliori d’Italia ( almeno così’ pubblicizzati)..
    La prima impressione e’ stata positiva… comodi al punto giusto…ottimo sostegno al retropiede… e sostegno al tendine del flessore dell’alluce dove vi e’ il grosso del problema… probabilmente….
    Sembra che vi parli in maniera molto tecnica, ma non sono un medico, sono solo un paziente che ha cercato di risolvere in questi anni un problema increscioso, e che da solo ha cercato di capire quale fosse realmente il problema, perché i numerosi medici conosciuti in tutti Italia, hanno manifestato poca voglia di risolvere realmente il problema, trattandomi con molta supponenza, quasi fosse un problema irrisolvibile…
    Come avevo detto al professore… il buongiorno si vede dal mattino… ed e’ stata la prima volta che abbia fatto una visita dalla quale sia uscito convinto della bontà di quanto diagnosticatomi….perche’ io che conosco a fondo il mio corpo ho visto davvero un professionista che ha individuato immediatamente i punti di dolori e le loro probabili cause…
    Non stiamo parlando di miracoli ma di un professionista che, si vede, ama davvero il suo lavoro… e ci tiene a farlo bene…
    Mi ha sopportato per quasi due ore nella prima visita… non mi era mai successo… al massimo dieci minuti e via…. e sono convinto che abbia perfettamente individuato il problema….
    E’ la prima volta che mi capita di avere una sensazione positiva., cioe’ che un medico riesca a farmi stare meglio…
    Dopo cinque anni … vi assicuro.. non faccio nomi per educazione, mi sono rivolto a migliori specialisti italiani nel campo ortopedico e neurologico… senza ottenere un minimo miglioramento, anche se il mio non e’ sicuramente un problema comune o di facile risoluzione….,
    Ci tenevo a scrivere, anche se siamo ancora in una fase embrionale, perché ho visto veramente una persona interessata a risolvere realmente il mio caso…. così come penso che lo sia con tutte le persone che soffrono…. perché si vede in lui, oltre competenza e professionalizza’ che indubbiamente lo distinguono, una inesauribile fonte di pazienza, e quel pizzico di sensibilità’ , che non guasta mai e che dovrebbe essere parte determinante di qualsiasi medico….

    Grazie infinite Prof…. a lei e a tutto lo staff.. al quale vanno i miei ringraziamenti per la disponibilità… la premura e la gentilezza usata nei miei confronti…

    Ci vediamo a settembre con la certezza e non più con la speranza…. che quanto sognato da molti anni diventi ben presto una nuova realtà…ne sono convinto…e queste parole speranzose, vi assicuro che prima del suo incontro, non le avevo affatto…

    massimo

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Massimo, la ringrazio moltissimo per la sua bella recensione a nome mio e di tutto lo staff.
      Approfitto per salutarla ed inviarle i miei piu’ cordiali saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
      • massimo cioffi

        Caro Prof. sono circa due mesi completi che porto i plantari da lei creati… posso confermare le sensazioni positive gia’ descritte nel precedente articolo…
        Sto meglio… non sono guarito…. ma poter dire queste parole per che ha sofferto veramente molto e’ la prima vittoria…
        la seconda e’ che finalmente, dopo cinque anni di tunnel infiniti senza uscita, e’ tornata la speranza.. e questo grazie al nostro grande prof. Avagnina… non mi stancherò’ mai di parlare della sua professionalizza e competenza unica, sperando di non cadere nel banale… in fin dei conti questi aggettivi glieli riconoscono tutti… io sono solo una persona che ha avuto la fortuna di conoscerlo..
        Grazie alla dott.ssa Chiaravalloti, disponibile, competente, gentile, e la segreteria… che davvero e’ esemplare per gentilezza….

        Rispondi
        • Dott. Luca Avagnina

          Gentile Massimo,
          sono lieto dei suoi miglioramenti e la ringrazio per i Suoi vivi complimenti.
          A nome mio e del mio staff Le porgo i più cordiali saluti.

          Rispondi
          • Massimo Cioffi

            Conferma la bontà’ delle precedenti recensioni. Le sensazioni positive sono confermate dalla realtà’ dei miei miglioramenti, non definitivi, ma importanti, considerando il caso clinico molto complicato che delinea la mia patologia, e che ho già’ rappresentato. Il prof. Avagnina e’ un medico unico nel suo genere, professionalmente ti dà’ sempre l’impressione che possa trovare la soluzione anche nei casi più’ impossibili come può’ essere il mio.Infatti non si è’ mai arreso, come hanno fatto tutti gli altri ” grandi medici” che mi hanno visitato e che dopo il primo incontro mi hanno liquidato con poche parole, senza darmi un briciolo di speranza. A distanza di un anno posso solo dire che la sua persona, la sua professionalità’ e la sua competenza mi hanno restituito la gioia ormai smarrita da tanto. le tecnologie ed i materiali usati fanno sì che i plantari da lui creati siano davvero un brevetto unico, e sono fiducioso che quello che fino a un anno fa potevo considerare solo un miracolo, adesso possa invece diventare una realtà’ totale e definitiva. Un grande saluto affettuoso a lui, tutto il suo staff, la dott.Chiaravalloti che e’ stata sempre gentile e disponibile nei mie confronti, nonché’ confermo quanto già’ espresso precedentemente per il personale della sua segreteria, gentili come pochi….A presto…Massimo Cioffi

          • Dott. Luca Avagnina

            Gentile Massimo,

            sono molto contento di leggere la Sua recensione, la ringrazio e spero di rivederla presto completamente guarito.

            Cari saluti,

            Dr. Luca Avagnina

  13. Michela Marchese

    La mia esperienza dal Prof Avagnina è stata una rivelazione fantastica.

    Ringraziala è un obbligo anche se fin troppo scontato. Avevo un problema da diverso tempo e nessuno era mai riuscito a risolverlo.
    Dopo diverse visite con questo Dottore è ormai un lontano ricordo il dolore alla schiena, il male ai piedi e i mal di testa improvvisi.
    Rivolgetevi tranquillamente a questo Dottore e confermerete tutto quello che io mi sono sentita di scrivere.

    Grazie infinite a tutto lo staff super preparato e sopratutto grazie al Prof Luca Avagnina
    Con affetto Michela

    Rispondi
    • Dott Luca Avagnina

      Gentile Michela,
      la ringrazio per la sua testimonianza e colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  14. Maurizio

    Buongiorno, ci tengo anche io ad esprimere la mia esperienza super positiva affrontata da voi. Io da molti anni soffro dell’unghia incarnita, e così ho deciso di venirvi a trovare, il primo impatto che si ha entrando nello studio è di grande disponibilità da parte di tutto lo staff e della loro cortesia e professionalità. Sono stato seguito dalla dottoressa Marika Manera, molto molto ma molto brava,gentile e simpatica, e devo dire che mi ha risolto il problema!!! Lo consiglio vivamente a chiunque…

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Maurizio,
      siamo lieti della Sua testimonianza,
      La ringrazio per le splendide parole spese per l’intero staff e in particolare per la Dr.ssa Manera.
      Cordiali saluti
      Dr. Avagnina Luca

      Rispondi
  15. Pino Dattilo

    Buonasera Dott. Avagnina,
    12 anni di Tour d’Italy per il mio problema al piede che mi assilla e mi impedisce di vivere serenamente, tante visite, tanti esami, tanti pareri ma il mio problema persiste.
    Medicina 33 la svolta, sa quando si ha un problema si cerca la massima informazione, e quel giorno la voce di mia moglie che gridò. ……..corri corri si parla di piedi……
    2 Febbraio 2015, Sanremo.
    Dal primo approccio con lei, dalle prime parole ho capito che il mio Tour era arrivato alla tappa finale, poi la visita come nessuno mai aveva fatto fin ad oggi, e la trasformazione psicologica del mio problema. Quando la sicurezza di espressione in materia corrente è fluida e limpida come la sua, allora qualcosa sta cambiando e qualcosa cambierà .
    Sono arrivato nel suo studio camminando a stento e sono ritornato nella mia città, Lamezia Terme, camminando con i miei piedi, tutto sembra un sogno ma se così fosse mi auguro di non svegliarmi mai. Certo la strada è ancora lunga, la terapia è appena iniziata, ma pedalata dopo pedalata raggiungeró il mio traguardo grazie al suo aiuto, grazie ai suoi miracolosi plantari che mi fanno accarezzare la mia camminata con armonia e sicurezza.
    Un grazie va anche al suo staff, dalla brava Dottoressa che mi ha accolto e fatto i primi esami, ai suoi tecnici professionali e alle ragazze della ricezione…….ma soprattutto il mio grazie va a lei Dott.Avagnina. ..

    Pino Dattilo

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Pino,
      la ringrazio per la sua testimonianza e colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  16. Marco

    Gentile Dott. Avagnina,
    sono anche io tra i suoi FANS ! ! !

    Infatti, volentieri, pubblico la mia esperienza sul suo Blog, in quanto, ormai già da un anno, sono una persona rinata.
    Il mio problema, dovuto ad una piccola malformazione ossea che mi portavo dietro da bambino, si è acuito in età adulta, creandomi seri problemi anche con il mio lavoro, che non mi permette di stare seduto, essendo uno chef di cucina.

    Avevo trovato il suo contatto, tramite un altro suo paziente di Milano, dopo aver girato un pò di cliniche e di specialisti, ho risolto il problema con i suoi plantari.

    Da allora, vivo e lavoro in modo normalissimo e soprattutto senza avere più il minimo dolore.

    Colgo l’occasione per salutarla e per ringraziarla per tutto,

    Marco

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Marco,
      la ringrazio per la sua testimonianza e colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  17. Sergio

    Gentile Dott. Luca,

    sono stato suo paziente qualche anno fa, da allora l’ho sempre seguita, soprattutto su internet.

    Volevo infatti approfittare di questa possibilità, che ha dato ai suoi pazienti e non, per complimentarmi, con lei e con il suo staff per quello che avete fatto per me ed anche per i suoi sempre importanti consigli che pubblica sulle pagine internet.

    Il mio problema, ( che mi portavo dietro dalla nascita ) dopo varie visite in giro per l’Italia doveva essere risolto chirurgicamente, beh … lei è riuscito ad evitarmi una fastidiosa degenza ospedaliera e soprattutto ha risolto senza intervenire chirurgicamente.

    Continuo a seguirla con piacere, le faccio i miei migliori auguri per il nuovo blog e mi è gradita l’occasione per inviarle i miei più cordiali saluti.

    Sergio da Roma.

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Sergio,
      la ringrazio per la sua testimonianza e colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi
  18. Mariella

    La mia esperienza dal Prof. AVAGNINA e’ stata di pura rinascita in tutto !
    Sono anni che freguento centri Ortopedici, Osteopati, Reumatologi, Chiropratici , Fisiatri .Teca terapia. Ricoveri Ospedalieri
    per la terapia del dolore con epidurali nella colanna vertebrale. Tutti interventi in Ospedale e visite a pagamento presso i fior fiore dei primari che non hanno mai capito niente dei mie dolori ! Sono stata a Pietra Ligure / Savona S.Paolo / Rizzoli a Bologna / Como centro Chioroptatico Milano Ospledale Galezzi , tutti viaggi inutili con esiti devastanti chi voleva operarmi alla colonna chi mi trovava la fibromialgia e chi ne ha piu’ ne metta !
    Diagnosi una diversa dall’altra e mai nessuno che ha ammesso la sua totale incapacita’ nel curarmi.

    Illusioni tante e portafoglio allegerito.

    Premetto che ho delle ernie e il canale vertebrale chiuso e altri problemi alla colonna .
    Sono esattamente 12 anni che convivo con dolori atroci gli ultimi 3 che non cammino piu’ autonomia massima 100 mt.
    Una sera dopo 4 giorni di dolore acuto mi sono collegata su internet e ho trovato il Prof. Avagnina
    1° visita 24 Novembre 2014 sono arrivata da lui strisciando dopo una settimana con i suoi plantari sono uscita camminando !
    Sono stata sottoposta a 1000 esami e la sua grande professionalita’ e comprensione verso il mio dolore dopo anni non mi sono sentita piu’ sola !
    Mi ha sottoposta oltre al plantare mirato alla mia persona , 10 sedute di Ozono all’anca sinistra, infiltrazione al piede destro che non usavo piu’!
    Sono ritornata oggi per il controllo 4 Febbraio 2015 tutto bene !

    Cammino e non piango piu’ dal male ! Sara’ strano tutto questo benefico grazie ad un plantare !

    Spero che questa mia esperianza possa servire a persone che non sanno piu’ che pesci prendere e spendere soldi inutilmente .

    Grazie Professore a lei e a tutto il suo Staff !
    Mariella

    Rispondi
    • Dott. Luca Avagnina

      Gentile Mariella,
      la ringrazio per la sua testimonianza e colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti.
      Dr. Luca Avagnina

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − uno =

Pin It on Pinterest